Santa Maria del Campo - Rapallo

7° Raduno delle Confraternite

I quattro Secoli…

L’anno 2004 per la nostra Arciconfraternita è stato particolarmente significativo.
Si è raggiunto il traguardo dei quattrocento anni dalla sua fondazione risalente al lontano 1604 e l’Arciconfraternita è riuscita a mantenere inalterata la sua validità nella fedeltà ai principi dettati dagli statuti e prima ancora dalla Dottrina della Chiesa, pur adeguandosi alle mutate condizioni sociali, economiche, culturali e recependo il chiaro messaggio conciliare finalizzato ad un ruolo sempre più significativo dei fedeli laici nella vita della Chiesa.

Con i suoi seicento iscritti continua ad essere parte integrante della nostra Parrocchia, connaturata alla medesima, sarebbe del tutto fuorviante e riduttivo circoscriverla, delimitarla alla presenza ufficiale, peraltro significativa, nelle processioni e nei funerali, all’organizzazione delle Sacre Quarantore e della Festa della Natività preceduta da una Novena particolarmente seguita..

Infatti tutti i movimenti, i gruppi parrocchiali sono comunque riconducibili alla Nostra Associazione: dalla cantoria, alle catechiste, dal campanaro alle “missionarie” alle “priore” ai giovani e la nostra Arciconfraternita sotto la guida del nostro Parroco cresce di pari passo con la realtà Parrocchiale.

La nostra Arciconfraternita conta anche tanti iscritti che risiedono al di fuori della nostra Frazione e con i quali abbiamo instaurato un rapporto di cordiale e feconda amicizia, sotto l’egida dei rispettivi Parroci, cementato da incontri e movimenti di vita comunitaria da quello in occasione del Corpus Domini alla ormai tradizionale gita pellegrinaggio che di anno in anno riscuote sempre più consensi ed adesioni.

Santa Maria del Campo
Domenica 10 ottobre 2004

Arriviamo ora a Domenica 10 ottobre 2004 in modo da rievocare quella che è stata la giornata più significativa: il 7° Raduno delle Confraternite Diocesane nella nostra Santa Maria come non ricordare la seguitissima e composta processione con la lunga teoria di argenti crocifissi, i colori dei tabarri delle varie Confraternite, le parole del nostro Vescovo Mons. Alberto Tanasini per la prima volta in visita nella nostra Parrocchia, l’omaggio al suo predecessore Mons. Alberto Maria Careggio, le riflessioni del Delegato Vescovile Don Massimiliano Pendola, gli altri qualificati interventi, il ricordo dei nostri predecessori defunti, la nostra bella scalinata ben adornata per la celebrazione, la cassa precessionale della Vergine N. S. di Caravaggio portata per la prima volta dai nostri Confratelli in divisa e tanti altri flash di una giornata di fede veramente speciale vissuta in comunione e fraternità.

Che Maria, così venerata nella nostra terra, continui a proteggere ed a rendere sicuro il cammino nostro, delle nostre famiglie e della nostra antica Istituzione.

 

Foto gallery

« 1 di 17 »